martedì 4 agosto 2015

Stalin fra i più ricchi di sempre?

Lo scrive oggi il "Corriere della Sera" con questa giustificazione:

Inutile dire che Stalin (1878-1953) aveva il pieno controllo dell’Unione sovietica, un dittatore assoluto a capo di una delle più grandi economie mondiali. Dunque, una figura non comune nella storia moderna. Tre anni prima della sua morte, la ricchezza dell’Urss rappresentava il 9,5% della produzione mondiale e, nonostante non si concentrasse tutta nelle mani di Stalin, il dittatore aveva la capacità di influenzarla. «Aveva un potere enorme e dunque, attraverso il potere, poteva avere tutto quello che voleva» spiega George O. Liber, professore di storia all’Università dell’Alabama a Birmingham.



Come qualsiasi presidente degli Stati Uniti, dal 1789 ad oggi.