venerdì 31 luglio 2015

Cosa si festeggia in Ticino (CH) il primo agosto?

Il teletrasporto dei chirurghi che operano anche quando sono in vacanza?

La sicurezza sanitaria che ti fa intrare in sala operatoria con due tette e uscire piatta?

I pass gratuiti per i parcheggi cittadini concessi a politici in carica e non?

Le 1235 casse di documenti dello Stato(il noto"archivio Masoni")portate a casa dall'ex ministra e restituite  solo dopo una causa giudiziaria e ben due legislature?

La riassunzione di due agenti di polizia processati e condannati per abuso di autorità per aver malmenato un poveretto, abbandonandolo al confine quasi nudo in un bosco a due gradi, andandosene poi a mangiarsi una pizza al calduccio?

La sudditanza vergognosa di gran parte della classe politica alla dittatura della finanza, ai desiderata delle grandi famiglie nostrane e agli interessi "comuni" delle aziende che operano nel cantone?

Il rispettoso silenzio dei salariati ai ricatti padronali ricompensati con salari da repubblica delle banane?

L'infinita vaporosità di un'opposizione politica, tenuta lì dai capibastone proprio per far vedere quanto sono democratici?

Se, come sembra, festeggeremo anche questo con la retorica del "paese più felice del mondo", il baratro si avvicina a grandi passi.