giovedì 12 aprile 2018

Globalisti fiscali in Svizzera


Teoria di principio

Il globalista fiscale è quel Paperone che porta il domicilio nella Svizzera "felix" per pagare meno tasse. I vari cantoni del paese fanno a gara a proporre aliquote "gentili e allettanti" per accaparrarseli, con la motivazione che permetterebbero di risanare il bilancio delle istituzioni e, di riflesso, portare beneficio anche alla popolazione.

Pratica del principio

I suddetti Paperoni pagano un NIENTE rispetto alla sostanza reale in loro possesso, le istituzioni con quel NIENTE legiferano in favore delle imprese legate ai suddetti, mentre ai cittadini ribadiscono che, nonostante qualche schiarita, non siamo ancora fuori dal tunnel della crisi; quindi NIENTE che venga loro ridato dopo aver preso TANTO in contributi straordinari per far fronte all'emergenza.

Fautori del principio

Tutti i partiti che contano, da destra a "sinistra", con qualche mal di pancia delle rispettive correnti minoritarie.

Traduzione dal politichese per il cittadino

Per favorire chi sta in alto mettiamo le mani nelle tasche di quelli in basso o giù di lì, promettendo tempi migliori dopo i sacrifici richiesti e ottenuti a suon di decreti. Dove non è possibile fermare eventuali referendum, milioni in pubblicità e ai media per confondere le acque.

Prospettive, sempre per il cittadino

Lacrime e sangue prima e durante questa fase transitoria. Dopo, solo sangue.