venerdì 10 febbraio 2017

Cantone Ticino:Sonnenstube della Svizzera?

In Ticino il 28% della popolazione vive a rischio di povertà.

Nel  Cantone, in poche parole, vivacchiano o tirano la cinghia:

- 13.000 disoccupati
- 16.500 sottoccupati
-  più  di 8.000 persone in assistenza

Inoltre:

Quanti reciclati come "invalidi", a beneficio di una rendita, perché non più classificabili come disoccupati cronici?

Quanti suicidi (espliciti, mascherati o mancati) riconducibili a situazioni divenute insopportabili per la vana ricerca di un'occupazione dignitosa?

Quanti giovani (fascia 20-30 anni) costretti a lasciare il Cantone per trovare un lavoro degno di tale nome?

Quanti laureati indigeni varcano il Gottardo in direzione nord ?

Quanti giovani tecnici, impiegati e salariati generici con stipendi da 2000 franchi netti ? 

Altro che salotto soleggiato (Sonnenstube), qui siamo già oltre i primi gironi dell'inferno.

Bene, bene, bene !  Per i complimenti rivolgersi ai signori, ridanciani e in foto di gruppo, immortalati sotto e, ovviamente, agli industriali, impresari, fiduciari, faccendieri e furbacchioni che ammorbano il territorio insubrico.

In poche parole: Prima i vostri !







Olé !