giovedì 15 settembre 2016

Svizzera: Votazione 25.9.2016 sul controllo delle persone sospette di terrorismo

Come medico dispongo di informazioni riservate riguardo i miei pazienti – dettagli che non devono trapelare. Il segreto professionale tra medici e pazienti è fondamentale e con la nuova legge sulle attività informative verrebbe scardinato in nome della sorveglianza preventiva.
L’esplorazione dei segnali via cavo permette il filtraggio di tutti i dati solo dopo raccolta avvenuta: questo è problematico perché immancabilmente ci saranno errori e verranno raccolti dati di persone non effettivamente sospette. La sorveglianza inizia già durante la raccolta di dati, non solo con la loro analisi.

Il sondaggio Gfs pubblicato ieri mostra che sempre più persone non si fidano del servizio segreto elvetico e respingono la LAIn – possiamo quindi ancora vincere! Per salvare il segreto professionale ricorda ai tuoi vicini, ai tuoi genitori e ai tuoi amici di votare no il 25 settembre! Per qualche giorno puoi ancora votare via corrispondenza, quindi compila già ora la busta e imbucala nella prossima bucalettere.

Grazie mille per il tuo impegno a favore del segreto professionale!

Cari saluti
Franco Cavalli, medico

PS: Per poter portare avanti la campagna fino al 25 settembre abbiamo bisogno della tua donazione: www.etat-fouineur.ch/dons